Workshop – La Filiera della selvaggina come opportunità di valorizzazione delle risorse naturali del territorio abruzzese. 20 dicembre – Pescara

Venerdì 20 dicembre (ore 15.00 – Pescara) siamo stati invitati a portare la nostra esperienza nell’ambito della presentazione del WorkShop Tematico “LA FILIERA DELLA SELVAGGINA COME OPPORTUNITA’ DI VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI DEL TERRITORIO ABRUZZESE”, ricadente nel progetto “Risorse Naturali d’Abruzzo”.

Il progetto “Risorse Naturali d’Abruzzo” interessa le province di Pescara e di Chieti e gran parte della provincia dell’Aquila, territori dove numerosa è la presenza di ungulati (soprattutto cinghiali). L’alta proliferazione di questi animali provoca ingenti danni al comparto agricolo e contribuisce all’abbandono delle aree interne, con gravi ripercussioni sulla salvaguardia del territorio. A tutto questo si aggiungono gravi e numerosi incidenti stradali, motivo di grande allarme sociale. Muovendo da questa breve analisi il progetto si pone l’obiettivo ambizioso di trasformare un problema in risorsa ed opportunità. Attraverso una filiera controllata e certificata la carne di selvaggina garantirà al consumatore la qualità del prodotto, nel rispetto dell’ambiente e del benessere dei selvatici, integrando la redditualità delle aziende agricole aderenti e contribuendo al contenimento delle popolazioni di ungulati. La strategia di progetto prevede l’aggregazione di diversi soggetti, che, responsabilmente opereranno lungo tutta la filiera, con l’auspicio di coinvolgere nuovi partners, quali i Parchi e le Riserve regionali, e soprattutto altri imprenditori agricoli. Infine un’adeguata promozione e divulgazione delle ottime caratteristiche nutrizionali delle carni di selvaggina farà dei ristoratori e degli operatori agrituristici importanti alleati nella promozione del
progetto Risorse Naturali d’Abruzzo.

Il programma della giornata prevede gli interventi di

  • Dr. Fabio De Marinis (Coordinatore)
    Il progetto di Filiera: obiettivi, contenuti e risultati attesi
  • D.ssa Elena Sico (Direttore Dipartimento Agricoltura Regione Abruzzo)
    Valori ed opportunità della mis.16.4
  • D.ssa Maria Luisa Zanni (Dirigente Pianificazione Faunistica della Regione Emilia Romagna)
    La gestione della Filiera del Cinghiale in Emilia Romagna
  • Dr. Mauro Ferri – S.I.E.F.
    Centri di sosta, raccolta e lavorazione della selvaggina, cessione diretta: normative e controlli
  • Dr. Roberto Viganò (Studio Associato AlpVet)
    Tracciabilità e benessere animale quali requisiti di certificazione di qualità
  • Ing. Giuseppe Giannini
    Le nuove tecnologie in ambito venatorio: tracciatura dei capi abbattute delle carni lavorate
  • Altri contributi
    Dr. Giuseppe Bucciarelli – Servizio Sanità Veterinaria, Igiene e Sicurezza degli Alimenti – Regione Abruzzo
    Dr. Paolo Dalla Villa – Ist. Zooprofilattico “G. Caporale”
    Dr Eliodoro D’Orazio – Slow Food Abruzzo-Molise
    Prof. Giuseppe Maiorano – Università degli Studi del Molise Facoltà di Agraria

RS-Naturali_VolA3

Magenta: al via il “Corso per il corretto trattamento della carcassa” per l’abilitazione del Cacciatore Formato

Dal 17 giugno al 9 luglio nuovo appuntamento a Magenta con il Corso per il corretto trattamento della carcassa per la qualifica di Cacciatore Formato ai sensi dei Reg (CE) 852-853 del 2004 e della DGR X/2612 del 7 novembre 2014 di Regione Lombardia. Organizzato da FIDC Magenta, in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet e l’ATS Città Metropolitana di Milano, le iscrizioni sono aperte fino il 12 giugno.

Il corso è articolato in quattro appuntamenti teorici (17-24 giugno | 1-9 luglio) e in un incontro pratico fissato per l’8 luglio. Ai partecipanti verranno fornite le nozioni necessarie sia per la gestione delle carni di ungulati che di piccola selvaggina.

Le lezioni si svolgeranno presso la sede FIDC Magenta, in Via Cadorna 12. Per maggiori informazioni inviare una e-mail a fidcnucleomagenta@gmail.com oppure a info@alpvet.it. www.federcaccianucleomagenta.it

 

Corso Cacciatore Formato Magenta

 

Cacciatore Formato: a Varese il Corso per il corretto trattamento delle carni di selvaggina

Sono aperte fino al 15 giugno le iscrizioni per partecipare al Corso per il corretto trattamento delle carni di selvaggina organizzato in collaborazione con la sezione FIDC di Varese e lo Studio Associato AlpVet. Le lezioni, articolate in 4 appuntamenti teorici e una prova pratica, hanno l’obiettivo di abilitare la figura del Cacciatore Formato ai sensi ai sensi dei Reg (CE) 852-853 del 2004 e della DGR X/2612 del 7 novembre 2014 di Regione Lombardia.

Gli incontri teorici si svolgeranno presso la sede FIDC di Varese, in Via Piave 9, nelle seguenti serate: 21, 26 giugno e il 4, 10 luglio; mentre la prova pratica si svolgerà il 13 luglio.

Per info e iscrizioni contattare la segreteria FIDC di Varese al numero 0332-282074 oppure via e-mail all’indirizzo fidc.varese@fidc.it. Maggiori dettagli su www.fidc-va.eu