Corsi di abilitazione alla caccia e specializzazioni in Regione Lombardia

Il Decreto 5303 del 04/05/2020 è solo l’ultimo in ordine temporale che Regione Lombardia emette nell’ambito della formazione venatoria.
Cerchiamo con questo articolo di fare quindi un po’ di ordine sui vari moduli didattici allegando le varie DGR, i decreti ed i moduli dei quiz.

Un percorso che presumibilmente era partito col Bando Ersaf “Capitolato tecnico per l’acquisizione di servizi specialistici correlati alla pianificazione/gestione faunistico venatoria di Regione Lombardia” pubblicato a giugno 2016, vinto dall’Università di Pavia (Decreto ERSAF n. III/669 del 08/08/2016), che doveva consegnare i lavori entro il 31 ottobre 2016.
Dopo poco più di anno da quell’incarico, finalmente, Regione Lombardia con la DGR n. X/7385 del 20 novembre 2017 “Determinazioni in ordine all’abilitazione alla caccia agli Ungulati” ha deliberato l’istituzione delle commissioni d’esame per l’abilitazione delle seguenti figure: cacciatore abilitato al censimento e al prelievo selettivo degli ungulati, cacciatore abilitato alla caccia collettiva al cinghiale, caposquadra per la caccia collettiva al cinghiale.

Corsi Selezione Ungulati, Collettiva Cinghiale e Caposquadra

Con Decreto n. 2092 del 19/02/2018 “Disposizioni in ordine al conseguimento dell’abilitazione al censimento e al prelievo selettivo degli ungulati, alla caccia al cinghiale in forma collettiva e a caposquadra per la caccia collettiva al cinghiale” si è fatto chiarezza sui requisiti minimi in termini di argomenti, monte ore, esame e qualifica dei docenti dei corsi per:

  • cacciatore abilitato al censimento e al prelievo selettivo degli ungulati;
  • cacciatore abilitato alla caccia collettiva al cinghiale;
  • caposquadra per la caccia collettiva al cinghiale.

Riportiamo di seguito i vari allegati al Decreto 2092/2018:

Corsi Biometrista, Censimento, Conduttore Cane Limiere, Conduttore Cane da traccia, Accompagnatore, Controllo Ungulati

Successivamente, con il Decreto n. 9139 del 24/06/2019 “Disposizioni in ordine al conseguimento delle abilitazioni relative alle seguenti figure: operatore abilitato ai rilievi biometrici, operatore abilitato ai censimenti degli ungulati, conduttore cane limiere, conduttore cane da traccia, accompagnatore al prelievo selettivo degli ungulati, operatore abilitato al controllo degli ungulati” redatto sulla base della DGR n. XI/1307 del 25 febbraio 2019, sono state redatte le disposizioni minime relative ai corsi di abilitazione per:

  • operatore abilitato ai rilievi biometrici;
  • operatore abilitato ai censimenti degli ungulati;
  • conduttore cane limiere;
  • conduttore cane da traccia;
  • accompagnatore al prelievo selettivo degli ungulati;
  • operatore abilitato al controllo degli ungulati.

Riportiamo di seguito i vari allegati al Decreto 9139/2019:

Mancava tuttavia ancora un tassello, fondamentale soprattutto se si considera la forte decisione di puntare quasi tutto sulla caccia di selezione nella gestione del cinghiale.
Infatti, finora, chi non aveva l’abilitazione al cinghiale era obbligato a frequentare tutto il corso della selezione comprensivo ovviamente anche delle specie Camoscio, Capriolo, Cervo, Daino e Muflone, per un totale di 49 ore di teoria, 26 di esercitazione (in aula e in campo) e almeno una giornata in campo per il riconoscimento in natura. Tale situazione ha creato non pochi problemi, sia per i cacciatori della Zona Alpi, dove in molti CA il prelievo è consentito solo in selezione al cinghiale in quanto aree non idonee, sia in alcuni ATC e CA, dove l’assenza di altre specie di ungulati non spingeva i cacciatori a frequentare il corso della selezione per ottenere l’abilitazione al cinghiale. Inoltre, per coloro i quali erano già abilitati alla selezione di altre specie, eccetto il cinghiale, era richiesto di frequentare nella sua interezza il corso.
Fermo restando che sarebbe buona cosa per tutti i cacciatori tornare ogni tanto sui banchi di scuola per qualche aggiornamento, dato che lo studio della biologia e della gestione degli ungulati ha fatto e sta facendo sempre nuove scoperte di estremo interesse anche per il mondo venatorio, in modo che si possano anche eradicare certe convinzioni che tuttora, purtroppo, rimangono radicate in alcuni contesti, era tuttavia nel panorama della formazione regionale proporre anche un percorso formativo specializzato.

Corso Selezione Cinghiale 

Con il Decreto 5303 del 04/05/2020 “Disposizioni in ordine al conseguimento dell’abilitazione relativa alla figura del cacciatore specializzato nel prelievo venatorio del Cinghiale” sulla base della DGR n° XI/2854 del 18/02/2020 “Ulteriori disposizioni in merito alla DGR n. 2031 del 31/07/2019 –  Abilitazione della figura del cacciatore specializzato nel prelievo venatorio del cinghiale”, è stato quindi deliberata la possibilità di effettuare dei percorsi formativi ad hoc per la caccia di selezione al cinghiale.

Il corso si sovrappone quasi in toto ai criteri di requisiti per l’abilitazione alla caccia collettiva, aggiungendo di fatto una lezione teorica sulle Tecniche di prelievo in Caccia di selezione, un’attività pratica di maneggio armi e un’esercitazione pratica, possibilmente in campo, per il riconoscimento in natura.

Nulla cambia invece per chi ha conseguito o sta conseguendo l’abilitazione alla caccia di selezione agli ungulati, in quanto nel suddetto corso era già inserita anche tutta la parte sul cinghiale.

Riportiamo di seguito i vari allegati al Decreto 5303/2020:

 

Per qualunque chiarimento o richiesta sui corsi, scrivete a info@alpvet.it

 

Foto di Gabriele Galofaro

Corso di abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale e alla selezione agli ungulati – FIDC Milano e Monza Brianza

A distanza di 10 anni dall’inizio dell’avventura nell’ambito della formazione venatoria, avviata nella storica sede di Viale Piceno con la Provincia di Milano e l’Università di Milano (ex-DIPAV), si torna ad organizzare un corso nel cuore della città di Milano.

La Sezione di Milano e Monza Brianza di FIDC, organizza a partire da martedì 28 gennaio 2020 due corsi:

  • “Corso per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale”
  • “Corso per l’abilitazione alla caccia di selezione a capriolo, camoscio, cervo, daino, muflone e cinghiale”

Entrambi i corsi sono conformi al Decreto della Regione Lombardia n. 2092 del 19/02/2018 e relativi allegati, e ai requisiti ISPRA.

È possibile l’iscrizione ad entrambi i corsi con un percorso formativo unico.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 20 gennaio 2020 contattando la segreteria di FIDC Milano ai seguenti contatti:

  • telefono: 02 33103060 (da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00 e venerdì dalle 9.00 alle 12.30)
  • e-mail: fidc.milano@fidc.it

Per maggiori informazioni visitate il sito www.federcacciamilano.it 

Locandina FIDC Milano.jpg

Corsi di abilitazione alla Caccia di selezione agli ungulati e alla Caccia collettiva al cinghiale – Società Cacciatori Bereguardo

Lo Studio Associato AlpVet, in collaborazione con la Società Cacciatori di Bereguardo (Sezione Comunale di FIDC), organizza il “Corso per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale” e il “Corso per l’abilitazione alla caccia di selezione a capriolo, camoscio, cervo, daino, muflone e cinghiale”, conformi al Decreto della Regione Lombardia n. 2092 del 19/02/2018 e relativi allegati, e ai requisiti ISPRA.

È possibile l’iscrizione ad entrambi i corsi con un percorso formativo unico.

Le lezioni avranno inizio il 28 maggio prossimo e si svolgeranno presso le prestigiose sale del Castello di Bereguardo.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 20 maggio tramite mail all’indirizzo:
societacacciatoribereguardo@gmail.com
oppure contattando i referenti della Società Cacciatori Bereguardo ai seguenti numeri:
Larocca Michele – 339 5799804
Nodari Carlo – 347 1778863
Cazzago Federico – 334 3558838

Locandina Caccia Bereguardo_2019_Sel&Coll

La Società Cacciatori di Bereguardo nella giornata del 19 maggio organizza la XVIII° Sagra della Caccia, mostra mercato venatorio nei cortili del Castello medioevale di Bereguardo con abbigliamento da caccia, accessori, artigianato venatorio con incisori, sculture del legno di soggetti venatori e altro ancora…
All’interno delle sale quattrocentesche verranno allestite esposizione di armi con alcune delle più note aziende italiane del settore. Inoltre vi sarà l’esibizione con richiami a bocca per anatidi e chioccolatori e la partecipazione della falconeria da caccia con laboratori per bambini.
Nell’ambito della manifestazione verrà allestito un tunnel pratico con carabina ad aria compressa aperta a tutti e con personale qualificato.
In questa edizione torna la Mostra Canina specialistica con soli cani da caccia per i gruppi 6 (segugi e cani per pista da sangue), 7 (cani da ferma) e 8 (cani da riporto, cani da cerca e cani da acqua).

Durante la manifestazione sarà attivo un servizio ristoro con piatti della tradizione, tra cui il gradito ritorno della Polenta cotta nel paiolo in rame nei cortili del castello, accompagnato dal tradizionale gorgonzola e la presenza, ormai un classico, della “Confraternita della Raspatura”.
Come ogni anno parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza con la collaborazione della FIdC di Pavia.
La manifestazione è ad ingresso libero.

XVIII Sagra della caccia Bereguardo

Corsi abilitazione alla caccia di selezione agli ungulati e alla collettiva al cinghiale – FIDC Magenta – 19 marzo 2019

Il Nucleo FIDC di Magenta, in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet, organizza il “Corso per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale” e il “Corso per l’abilitazione alla caccia di selezione a capriolo, camoscio, cervo, daino, muflone e cinghiale”, conformi al Decreto della Regione Lombardia n. 2092 del 19/02/2018 e relativi allegati.

Le lezioni, si svolgeranno presso la sede del Nucleo FIDC di Magenta, in Via Cadorna a Magenta, nelle giornate di martedì e giovedì, a partire da martedì 19 marzo.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 12 marzo a fidcnucleomagenta@gmail.com, contattando i referenti tramite numero di telefono presente nella locandine oppure direttamente on-line compilando il modulo presente sul sito http://www.federcaccianucleomagenta.it/.

Corsi abilitazione caccia di selezione agli ungulati e alla collettiva al cinghiale – FIDC Varese

La Sezione Provinciale di Federcaccia Varese, in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet, organizza il “Corso per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale” ed il “Corso per l’abilitazione alla caccia di selezione agli ungulati (camoscio, capriolo, cervo, daino, muflone e cinghiale)”.
Entrambi i corsi sono conformi al Decreto della DGA Regione Lombardia n. 2092 del 19/02/2018 e relativi allegati.

Le lezioni, si svolgeranno presso l’oratorio di Casbeno, in Viale Ariberto da Intimiano, a partire da lunedì 18 febbraio dalle ore 19,30.

Le iscrizioni sono da effettuarsi entro il 9 febbraio presso la segreteria di FIDC Varese al numero 0332-282074 o scrivendo all’indirizzo fidc.varese@fidc.it.

Maggiori informazioni all’indirizzo http://www.fidc-va.eu/

 

Corso Abilitazione caccia di Selezione – Fidc Seregno

Prenderà il via lunedì 7 maggio presso la sede di FIDC di Seregno (MB) il corso per l’abilitazione alla caccia di selezione a capriolo, camoscio, cervo, daino, muflone e cinghiale, organizzato in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet.

Il corso della durata complessiva di 84 ore, suddivise in 50 di lezione teorica in aula, 18 di esercitazione pratica in aula e 16 di esercitazione pratica in campo risponde ai requisiti ISPRA e alle recenti indicazioni di Regione Lombardia.

Il corso si svolgerà nelle serate di lunedì e mercoledì a Seregno in via Alessandria angolo via Porada, e sono previste uscite teoriche/pratiche da svolgersi fuori sede.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 30 aprile telefonando alla segreteria al numero 349-6061989, oppure scrivendo a info@alpvet.it

Locandina Corso Selezione_2018