Workshop “FORMARE ED INFORMARE I PORTATORI DI INTERESSE PER LA EARLY DETECTION E IL CONTROLLO DELLA PESTE SUINA AFRICANA NEL CINGHIALE” – Arezzo 27 novembre 2019

La Società Italiana di Ecopatologia della Fauna (SIEF) sta sostenendo il Progetto pilota “Carcass detection dogs: utilizzo di unità cinofile addestrate al rilevamento delle carcasse di cinghiale come strumento di prevenzione e controllo della peste suina africana” (http://www.enci.it/enci/news/progetto-psa) promosso dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) sulla prevenzione e controllo della peste suina africana (PSA).
Il progetto, nato dalla collaborazione del direttivo SIEF con i referenti dell’ENCI, prevede la formazione di binomi conduttore-cane idonei al rilevamento delle carcasse di cinghiale nell’ambito del monitoraggio sanitario per il controllo e l’eradicazione della peste suina africana.
Tali binomi opportunamente formati attraverso corsi di formazione, possono diventare fondamentali nella ricerca attiva di carcasse in caso di avvio di un focolaio epidemico. È noto infatti come la sorveglianza passiva continua sia di fatto lo strumento principale per comprendere l’evoluzione della malattia, considerando inoltre che l’individuazione delle carcasse e la loro rimozione è uno dei pilastri per l’eliminazione della PSA nel territorio.
L’obiettivo del progetto è la creazione di un team multidisciplinare che possa provvedere alla selezione e formazione di unità cinofile per la ricerca di carcasse di cinghiali nelle aree di indagine e che possa intervenire in situazioni emergenziali in caso di diffusione della PSA nel rispetto delle misure di biosicurezza. I tempi per selezione, addestramento e messa in operatività sono stimati in 5/7 settimane.
Nell’ambito del progetto ENCI, SIEF avvia il percorso formativo attraverso l’organizzazione di una giornata rivolta anche a tecnici faunistici e veterinari, e finalizzata ad educare formatori in grado di comunicare in maniera efficiente le modalità pratiche e gestionali per un’efficiente sorveglianza ed effettivo controllo rivolto alla prevenzione della PSA.

Il workshop “FORMARE ED INFORMARE I PORTATORI DI INTERESSE PER LA EARLY DETECTION E IL CONTROLLO DELLA PESTE SUINA AFRICANA NEL CINGHIALE” è inserito nell’ambito del “CORSO DI FORMAZIONE PER CONDUTTORI CANI DA DETECTION E PER FORMATORI IN AMBITO VENATORIO”, finalizzato alla sorveglianza e controllo della peste suina africana, è sostenuto anche dal Ministero della Salute e si svolgerà ad Arezzo il 27 novembre prossimo presso la Sala dei Grandi (accesso da Piazza della Libertà 3 – Ingresso del palazzo della Provincia).

Il monitoraggio ecologico mediante l’ausilio di cani da detection rappresenta una risposta rapida ed efficace alle problematiche connesse con la necessità del reperimento delle carcasse degli animali oggetto di osservazione. In ambito internazionale, l’utilizzo dei cani da detection nel settore del monitoraggio e conservazione fauna selvatica, ha avuto un rapido sviluppo, risultando spesso economicamente più conveniente rispetto ad altre strategie (Goodwin et al., 2010; Paula et al. , 2011; Kauhala e Salonen, 2012; Sheehy et al., 2014; Beebe et al., 2016; Oldenburg et al., 2016; Hayes et al., 2018), e, soprattutto, più efficace rispetto agli operatori umani, sia in termini di tempi di ricerca più rapidi, che per i risultati di maggiore percentuale di localizzazione e più ampia possibilità di ispezione di aree impervie o coperte di fitta vegetazione (Beebe et al., 2016; Stanhope, 2015).

Scarica il programma della giornata e il modulo di iscrizione (da inviare compilato a sief@sief.it) dal sito www.sief.it

Annotazione 2019-11-17 151946.jpg

Corso Rilevatore biometrico

Nelle giornate del 12-14-19-21-25-28 novembre, in collaborazione con il Nucleo FIDC di Magenta, si svolgerà il corso per rilevatore biometrico.
Il corso, oltre ad essere conforme alla DGR 9139/2019 di Regione Lombardia, è strutturato con ulteriori ore di lezione teorico/pratiche in conformità alla nota ISPRA prot. n. 55686 del 19 settembre 2016.

LocandinaCorsoRilevatoreBiometrico_MG.jpg

Corsi di abilitazione alla Caccia di selezione agli ungulati e alla Caccia collettiva al cinghiale – FIDC Sesto San Giovanni

La Sezione FIDC di Sesto San Giovanni, in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet, organizza il “Corso per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale” e il “Corso per l’abilitazione alla caccia di selezione a capriolo, camoscio, cervo, daino, muflone e cinghiale”, conformi al Decreto della Regione Lombardia n. 2092 del 19/02/2018 e relativi allegati, e ai requisiti ISPRA.

È possibile l’iscrizione ad entrambi i corsi con un percorso formativo unico.

Le lezioni avranno inizio il 9 settembre prossimo.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 2 settembre contattando il referente della Sezione di Sesto San Giovanni, Sig. Carlo di Giacomo, tramite mail all’indirizzo: carlo.digiacomo@fastwebnet.it

Per maggiori informazioni scrivete a info@alpvet.it.

 

FIDC Magenta: aperte le iscrizioni al Corso di Tipica Alpina

La Sezione FIDC di Magenta, in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet, organizza il Corso per la preparazione all’esame di abilitazione all’esercizio venatorio in Zona Alpi. L’obiettivo è quello di fornire le corrette informazioni di carattere ecologico, biologico e gestionale sulla tipica fauna alpina.

Le lezioni sono fissate nei giorni 24, 26 e 28 giugno; termine ultimo per iscriversi: mercoledì 19 giugno. Per maggiori info inviare una email a fidcnucleomagenta@gmail.com.

Corso Tipica Magenta

 

 

Magenta: al via il “Corso per il corretto trattamento della carcassa” per l’abilitazione del Cacciatore Formato

Dal 17 giugno al 9 luglio nuovo appuntamento a Magenta con il Corso per il corretto trattamento della carcassa per la qualifica di Cacciatore Formato ai sensi dei Reg (CE) 852-853 del 2004 e della DGR X/2612 del 7 novembre 2014 di Regione Lombardia. Organizzato da FIDC Magenta, in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet e l’ATS Città Metropolitana di Milano, le iscrizioni sono aperte fino il 12 giugno.

Il corso è articolato in quattro appuntamenti teorici (17-24 giugno | 1-9 luglio) e in un incontro pratico fissato per l’8 luglio. Ai partecipanti verranno fornite le nozioni necessarie sia per la gestione delle carni di ungulati che di piccola selvaggina.

Le lezioni si svolgeranno presso la sede FIDC Magenta, in Via Cadorna 12. Per maggiori informazioni inviare una e-mail a fidcnucleomagenta@gmail.com oppure a info@alpvet.it. www.federcaccianucleomagenta.it

 

Corso Cacciatore Formato Magenta

 

Cacciatore Formato: a Varese il Corso per il corretto trattamento delle carni di selvaggina

Sono aperte fino al 15 giugno le iscrizioni per partecipare al Corso per il corretto trattamento delle carni di selvaggina organizzato in collaborazione con la sezione FIDC di Varese e lo Studio Associato AlpVet. Le lezioni, articolate in 4 appuntamenti teorici e una prova pratica, hanno l’obiettivo di abilitare la figura del Cacciatore Formato ai sensi ai sensi dei Reg (CE) 852-853 del 2004 e della DGR X/2612 del 7 novembre 2014 di Regione Lombardia.

Gli incontri teorici si svolgeranno presso la sede FIDC di Varese, in Via Piave 9, nelle seguenti serate: 21, 26 giugno e il 4, 10 luglio; mentre la prova pratica si svolgerà il 13 luglio.

Per info e iscrizioni contattare la segreteria FIDC di Varese al numero 0332-282074 oppure via e-mail all’indirizzo fidc.varese@fidc.it. Maggiori dettagli su www.fidc-va.eu

 

 

Corsi di abilitazione alla Caccia di selezione agli ungulati e alla Caccia collettiva al cinghiale – Società Cacciatori Bereguardo

Lo Studio Associato AlpVet, in collaborazione con la Società Cacciatori di Bereguardo (Sezione Comunale di FIDC), organizza il “Corso per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale” e il “Corso per l’abilitazione alla caccia di selezione a capriolo, camoscio, cervo, daino, muflone e cinghiale”, conformi al Decreto della Regione Lombardia n. 2092 del 19/02/2018 e relativi allegati, e ai requisiti ISPRA.

È possibile l’iscrizione ad entrambi i corsi con un percorso formativo unico.

Le lezioni avranno inizio il 28 maggio prossimo e si svolgeranno presso le prestigiose sale del Castello di Bereguardo.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 20 maggio tramite mail all’indirizzo:
societacacciatoribereguardo@gmail.com
oppure contattando i referenti della Società Cacciatori Bereguardo ai seguenti numeri:
Larocca Michele – 339 5799804
Nodari Carlo – 347 1778863
Cazzago Federico – 334 3558838

Locandina Caccia Bereguardo_2019_Sel&Coll

La Società Cacciatori di Bereguardo nella giornata del 19 maggio organizza la XVIII° Sagra della Caccia, mostra mercato venatorio nei cortili del Castello medioevale di Bereguardo con abbigliamento da caccia, accessori, artigianato venatorio con incisori, sculture del legno di soggetti venatori e altro ancora…
All’interno delle sale quattrocentesche verranno allestite esposizione di armi con alcune delle più note aziende italiane del settore. Inoltre vi sarà l’esibizione con richiami a bocca per anatidi e chioccolatori e la partecipazione della falconeria da caccia con laboratori per bambini.
Nell’ambito della manifestazione verrà allestito un tunnel pratico con carabina ad aria compressa aperta a tutti e con personale qualificato.
In questa edizione torna la Mostra Canina specialistica con soli cani da caccia per i gruppi 6 (segugi e cani per pista da sangue), 7 (cani da ferma) e 8 (cani da riporto, cani da cerca e cani da acqua).

Durante la manifestazione sarà attivo un servizio ristoro con piatti della tradizione, tra cui il gradito ritorno della Polenta cotta nel paiolo in rame nei cortili del castello, accompagnato dal tradizionale gorgonzola e la presenza, ormai un classico, della “Confraternita della Raspatura”.
Come ogni anno parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza con la collaborazione della FIdC di Pavia.
La manifestazione è ad ingresso libero.

XVIII Sagra della caccia Bereguardo