Osservare presuppone conoscere…

Microsoft Word - Locandina osservazione fauna selvatica-4La Sezione CAI di Corsico, in collaborazione con AlpVet, propone un week-end di formazione, ma anche di conoscenza e di “presa coscienza” degli aspetti faunistici dell’ambiente alpino. Scopo di questa esperienza è fornire gli elementi di base per una corretta, rispettosa e sostenibile osservazione della fauna selvatica.

Molte persone che frequentano le montagne fanno incontri emozionanti o sorprendenti con gli animali che lì vivono, altre, che sono pure assidui frequentatori degli stessi ambienti, non vedono neanche il muoversi di una foglia!
I primi non sono individui fortunati o particolarmente dotati bensì persone che hanno saputo sviluppare una particolare sensibilità avendo imparato a muoversi tra pascoli, boschi e montagne non solo considerandoli percorsi, o peggio, via obbligata per raggiungere la meta dell’escursione, ma anche e soprattutto come una “casa comune” da condividere con vegetali e animali.

Osservare presuppone conoscere caratteristiche e comportamenti della fauna il che significa conoscere in definitiva l’ecosistema oggetto della nostra osservazione incluse le sue fragilità e criticità.
Criticità cui non è mai estraneo l’uomo, e proprio per questo la proposta ha cercato di minimizzare il disturbo antropico, che l’osservazione inevitabilmente introduce, scegliendo periodi dell’anno dove la fauna conduce una vita più tranquilla ed escludendo quelli con maggiore criticità (ad esempio la stagione degli amori).Cai Corsico

Il programma si sviluppa in un fine settimana residenziale (6-7 giugno) da trascorrere presso una struttura ricettiva del Parco dell’Alpe Devero.

Scarica locandina e programma dell’evento.

Valutazione dell’età dei cervidi

Si segnala questa interessante giornata di studio e di approfondimento proposta dal Comprensorio Alpino VCO3 – Ossola Sud, che si terrà venerdì 8 maggio a Villadossola.

Sicuramente una giornata formativa e informativa non solo per tecnici ma anche per studenti.

Diapositiva 1

 

Anche noi di AlpVet da qualche tempo abbiamo messo in discussione la valutazione dell’età attraverso la sola usura dei molari, con uno studio approfondito svolto sulla valutazione del cemento secondario nei caprioli, da cui è nata anche una pubblicazione:

ValutCementoSecondario_Pellicioli

L’applicazione di metodiche scientifiche può consentire una valutazione più attendibile dell’età dei cervidi, consentendo anche una migliore gestione faunistica venatoria.
Sarebbe compito di ogni Comprensorio e ATC applicare la metodica del cemento secondario su un certo campione di soggetti, al fine di valutare l’esatta corrispondenza dell’assegnazione alla relativa classe di età effettuata attraverso l’usura, in quanto genetica della popolazione e tipologie alimentari possono influire moltissimo sul consumo dei denti, generando errori di valutazione anche importanti.

Convegno sulla gestione del Capriolo – Arceto di Scandiano

Segnaliamo questo interessante convegno che si terrà il 9 maggio ad Arceto di Scandiano (RE) in cui si tratta l’argomento della gestione del capriolo in pianura, ed in particolare nelle realtà di Reggio Emilia e Modena.

Invito_convegno

Invito_convegno

Corso di formazione per l’abilitazione alla caccia di selezione agli ungulati – Magreglio (CO)

Muflone AlpVet, in collaborazione con l’Associazione Cacciatori di Magreglio (Como) organizza a partire dal 16 maggio un “Corso di formazione per l’abilitazione alla caccia di selezione agli ungulati”.

Il corso, conforme alle Linee guida di formazione previste da ISPRA, si sviluppa su 5 week-end e prevede il seguente programma didattico:

  • 16 maggio: Etica; Anatomia; Ecologia applicata
  • 17 maggio: Metodiche di censimento; Piani di prelievo; Cinghiale
  • 23 maggio: I cervidi; Il capriolo
  • 24 maggio: Il cervo; Il daino
  • 06 giugno: Primo soccorso; Balistica – (Esercitazione pratica)
  • 07 giugno: Norme e leggi; Il cane da traccia
  • 13 giugno: I bovidi; Il Muflone
  • 14 giugno: Il camoscio; Lo stambecco
  • 20 giugno: Patologie e corretto trattamento della carcassa – (Esercitazione pratica)
  • 21 giugno: Valutazione trofei e mandibole; Rilievi biometrici – (Esercitazione pratica)

Sono previste inoltre uscite sul campo per l’osservazione di ungulati.

La quota di iscrizione è fissata in € 450,00.
La quota di iscrizione comprende materiale didattico, supporto digitale e iscrizione al poligono per la giornata didattica.
Il corso verrà attivato al raggiungimento di almeno 15 iscritti.
Le iscrizioni si chiuderanno il giorno 12 maggio 2015.

Maggiori informazioni su http://www.alpvet.it