Corso di perfezionamento in Fauna selvatica e Sanità pubblica

Raggiunge la quarta edizione il Corso di perfezionamento in Fauna selvatica e Sanità pubblica organizzato dal DIVET dell’Università di Milano.

I nuovi e complessi quadri epidemiologici legati a cambio d’uso del territorio, globalizzazione, nonché cambiamenti climatici, hanno comportato nel tempo una sostanziale evoluzione del concetto di Sanità pubblica che oggi va intesa in termini di salute ambientale. Diapositiva 1Nel corso degli ultimi anni, le politiche internazionali, recepite a livello nazionale e regionale, hanno promosso l’attivazione di programmi di sorveglianza sanitaria in ambito faunistico quale strumento a tutela della sanità pubblica e della biodiversità. Il mondo sanitario pubblico e privato è oggi chiamato a confrontarsi con scenari, legati a popolazioni selvatiche e sinantropiche, che richiedono un adeguato processo formativo, sia culturale che professionale, per integrare gli aspetti più propriamente sanitari con quelli ecologici, in rapporto alle diverse specie animali presenti nelle varie realtà territoriali. Da queste considerazioni scaturisce la IV Edizione del Corso di perfezionamento in “Fauna selvatica e Sanità Pubblica”, volto a offrire una formazione specifica sulle principali problematiche sanitarie, a partire da un corretto inquadramento epidemiologico, essenziale per definire adeguate misure d’intervento, fino alla pianificazione di catture e traslocazioni, nonché agli aspetti produttivi e igienico-sanitari legati alla filiera eco-alimentare. Attraverso un piano organico di approfondimenti multidisciplinari accomunati da un unico filo conduttore, la Sanità pubblica, l’obiettivo è quello di contribuire a formare professionalità in grado di sapersi rapportare alle diverse problematiche sanitarie legate alla fauna selvatica e definire adeguate misure d’intervento.

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Epidemiologia ed ecologia applicate nella gestione sanitaria delle popolazioni a vita libera
  • Principali patologie trasmissibili e zoonosiche I
  • Principali patologie trasmissibili e zoonosiche II
  • Ruolo e competenze dei servizi veterinari nell’ambito dell’attività venatoria e delle immissioni faunistiche
  • Interazioni domestici-selvatici e gestione degli allevamenti
  • Gestione animali problematici
  • Catture (emergenza e traslocazione)
  • Fauna selvatica e attività antropiche (impatti con le attività agricolo-zootecniche e loro gestione); Ruolo e gestione dei CRAS
  • “Il Pacchetto Igiene”: applicazione sulla fauna selvatica

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Possono partecipare al Corso di Perfezionamento coloro che siano in possesso del Diploma di Laurea o della Laurea Specialistica in Medicina veterinaria, Scienze biologiche, Scienze e tecnologie agrarie e forestali, Scienze e tecnologie agro-alimentari, Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura, Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali, Biologia, Medicina e chirurgia, Scienze della natura, Scienze e tecnologie agrarie, Scienze e tecnologie forestali ed ambientali, Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio, Scienze zootecniche e tecnologie animali.

Il bando di partecipazione al corso è disponibile sul sito dell’ateneo all’indirizzo: http://www.unimi.it/studenti/corsiperf/87557.htm

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di iscrizione è il 13 aprile 2015. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate esclusivamente online compilando l’apposito modulo disponibile sul sito Internet dell’Ateneo. Le domande, provviste di curriculum vitae, dovranno essere inoltrate alla Segreteria organizzativa del corso.

Responsabile del Corso: Dott. Nicola Ferrari – Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica – Via Celoria, 10 20133 Milano tel 02 50318097 – fax 02 50318094

Segreteria organizzativa: Dott.ssa Debora Italiano, tel. 02 50318155

ECM: È esonerato dall’obbligo dell’E.C.M. Il personale sanitario che frequenta, in Italia o all’estero, corsi di formazione post-base propri della categoria di appartenenza (corso di specializzazione, dottorato di ricerca, master, corso di perfezionamento scientifico e laurea specialistica), previsti e disciplinati dal Decreto del MURST del 3 novembre 1999, n. 509, pubblicato nella G.U. n. 2 del 4 gennaio 2000 per tutto il periodo di formazione (anno di frequenza): www.ministerosalute.it/ecm/ecm.jsp

Annunci

Convegno “Specie invasive” Life EC-SQUARE – 26 marzo 2015

Il 26 marzo, a partire dalle ore 9.00, presso la Sala Pirelli, Palazzo Pirelli, sede di Regione Lombardia (Via Fabio Filzi, 22 Milano) si terrà il convegno “Specie invasive: una nuova sfida per l’Europa – Azioni per la conservazione dello scoiattolo comune: gestione, criticità e impatti sociali”, a conclusione del Progetto LIFE09 NAT/IT/00095 EC-SQUARE.

L’iniziativa è occasione per un confronto e discussione sul tema delle specie invasive, anche alla luce del nuovo regolamento adottato dal Consiglio dell’Unione Europea sulla prevenzione e la gestione delle introduzioni di specie esotiche.

Verranno presentati alcuni progetti europei e italiani di gestione di specie faunistiche invasive, e in particolare i risultati del progetto LIFE Rossoscoiattolo finanziato dalla Commissione Europea e dedicato alla conservazione dello scoiattolo rosso, che si conclude a fine marzo.

Per iscrizioni:
scoiattolorosso@regione.lombardia.it
www.rossoscoiattolo.eu

locandina convegno 26 marzo_specie invasive

Seminario “Tecniche di cattura e teleanestesia in carnivori e ungulati selvatici”

Il 25 marzo, presso il Campus Agripolis dell’Università degli Studi di Padova, si terrà il seminario relativo alle “Tecniche di cattura e teleanestesia in carnivori e ungulati selvatici”.

Il programma prevede:

11:00 Apertura seminario
11:05 Approccio tecnico-scientifico alle catture di animali a vita libera: aspetti organizzativi, metodologici e operativi (dr.ssa Cristina Fraquelli)
12:15 Sistemi di cattura meccanica e farmacologica dei grossi mammiferi italiani (dr. Leonardo Gentile)
14:45 La cattura del lupo appenninico (dr. Vincenza Di Pirro)
15:45 La cattura dell’orso bruno (dr. Leonardo Gentile)
16:45 La cattura del camoscio d’Abruzzo (dr. Vincenza Di Pirro)
17:15 La cattura di cervi e stambecchi (dr.ssa Cristina Fraquelli)

Per informazioni e iscrizioni Dr.ssa giuliamaria.debenedictis@unipd.it

Il seminario è gratuito e l’accesso libero previa iscrizione.

Seminario Tecniche di cattura_25mar2015_Padova

Al lupo, al lupo…

lupoQuando si parla di fauna selvatica c’è sempre una grossa confusione da parte dei mass media. Pochissimi sono i casi di professionalità giornalistica, che riportano notizie senza infiorettature fiabesche. Il più delle volte si tende a ridicolizzare la fauna selvatica, e così il piccolo di cervide diventa un amorevole Bambi, l’orso si trasforma quasi sempre in un tenero peluche, e il lupo nella fiera cattiva.
Ennesimo esempio di quanto appena detto ci viene fornito da TGCOM24, che nella giornata del 1° marzo ha pubblicato un servizio dal titolo “I lupi invadono le campagne italiane: i branchi selvaggi colpiscono dovunque”. A parte il lessico, su cui già ci sarebbe da discutere, è il concetto trasmesso che è assolutamente fuorviante. E ancora più imbarazzante del titolo è il servizio e l’articolo che vengono proposti (per chi volesse vederlo è disponibile a questo link: http://www.tgcom24.mediaset.it/animali/i-lupi-invadono-le-campagne-italiane-i-branchi-selvaggi-colpiscono-dovunque_2098282-201502a.shtml).

Con questo blog cerchiamo, nel limite del possibile di trasmettere un po’ di sana informazione, disponibile a tutti. Le notizie vere, scientificamente provate, e supportate da studi sempre più aggiornati, le trovate qui:

Centro Grandi Carnivori – Centro per la Conservazione e la Gestione dei Grandi Carnivori

Status, management and distribution of large carnivores (Bear, Lynx, Wolf & Wolverine) in Europe – parte 1 e parte 2

LIFE IBRIWOLF – Progetto finalizzato alla riduzione della perdita del patrimonio genetico del lupo

LIFE WOLFALPS – Il lupo nelle Alpi: azioni coordinate per la conservazione del lupo nelle aree chiave e sull’intero arco alpino

KORA – Ecologia dei Carnivori (Svizzera)