Ambiente, Legalità, Lavoro: Progetti per una nuova qualità della vita

Ambiente-Lavoro-Legalità_MinGallettiSi è svolto mercoledì 21 Gennaio presso la Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati (Roma) il seminario di presentazione del progetto “Ambiente, Legalità e Lavoro”.
L’iniziativa, realizzata con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, è stata aperta da Maurizio Zipponi (coordinatore del Gruppo di Lavoro) che ha introdotto i relatori presenti tra cui il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

Una nuova cultura ambientale veicolata attraverso iniziative e soluzioni concrete è questo l’obiettivo che si sono posti tutti i soggetti coinvolti nella stesura e realizzazione dei cinque progetti che vedono la partecipazioni di partner scientifici (Università), Istituzioni, Associazioni Venatorie, Agricole ed Ambientaliste.

Le idee progettuali presentate sono state le seguenti:

  • Federparchi – Europarc Italia ha presentato proposte per la salvaguardia dell’Orso marsicano;
  • Ispra, Legambiente, Federcaccia, Arcicaccia e AnuuMigratoristi, hanno presentato un progetto per la costruzione del registro nazionale degli ungulati selvatici;
  • L’Osservatorio sulla criminalità agroalimentare nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare, ha proposto un piano per la valorizzazione della biodiversità e il controllo della fauna selvatica;
  • L’Università degli studi di Scienze gastronomiche di Pollenzo con l’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze veterinarie e Sanità pubblica e la Società italiana di Medicina veterinaria preventiva, hanno curato un progetto per la valorizzazione delle eccellenze alimentari derivanti da pratiche venatorie rispettose della legge;
  • L’Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Medicina veterinaria e Produzioni animali ha presentato un progetto per la costruzione di una governance europea in materia faunistica.

I progetti sono visionabili qui.

Ambiente-Lavoro-Legalità_TestimonialCiascuna di queste iniziative avrà ricadute concrete su ambiente, legalità e lavoro: inasprimento della lotta e del contrasto del bracconaggio, azioni di conservazione e di prevenzione su incidenti stradali e danni all’agricoltura causati da alcune specie animali, diffusione di sistemi di produzione agro-ecologici che valorizzino la biodiversità per un uso compatibile delle risorse territoriali, maggiori garanzie in termini di sicurezza alimentare e tutela della salute, armonizzazione delle discipline dei vari stati europei in materia di gestione faunistica attraverso regolamenti comuni, creazione di attività produttive in materia alimentare basate su un corretto equilibrio tra uomo e natura.

“Progetti – ha dichiarato Zipponi – con immediata praticità e che possono rimettere l’Italia nella giusta posizione in Europa. Il mondo agricolo, ambientalista e dei cacciatori – ha affermato – hanno alle spalle una storia di grandi conflitti, ognuno con le proprie ragioni. L’idea di questo tavolo è quella di ragionare su progetti”, di mettere “a fattor comune ciò che ognuno ha già dimostrato di saper fare, perché se si crea unità su un progetto si può uscire da questa crisi”.

AlpVet ha partecipato alla giornata in quanto ha fornito un contributo scientifico alla stesura del progetto sulla Filiera eco-alimentare in collaborazione con Università degli Studi di Milano e l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

All’iniziativa sono arrivati anche alcuni messaggi di alcuni ministri. Il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha annunciato “l’impegno di istituire presso il suo Ministero un gruppo di lavoro dedicato agli illeciti in materia agroalimentare”. Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, si è detta “certa che questa nuova cooperazione avviata tra cacciatori, ambientalisti e mondo universitari si rivelerà vincente per superare le attuali conflittualità e confrontarsi sulle varie problematiche in maniera serena. Solo attraverso un’alleanza costruttiva, infatti, sarà possibile affrontare le molteplici e complesse situazioni che quotidianamente coinvolgono l’ambiente e la gestione del territorio”. Nel suo messaggio il Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina ha parlato di sostenibilità ambientale, ricordando il DDL appena approvato sul consumo del suolo e ha ribadito come “la centralità di questi temi sia sottolineata anche dai contenuti di Expo 2015”.

Ambiente-Lavoro-Legalità_02 Ambiente-Lavoro-Legalità_01

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...